Oscar 2014: i pronostici della categorie più importanti!

Luca Buccella 28 febbraio 2014 0
Oscar 2014: i pronostici della categorie più importanti!

I giochi sono fatti. Il 24 febbraio l’Academy ha ufficialmente chiuso le votazioni: i vincitori dell’86esima edizione degli Academy Awards sono già decisi, e la notte di domenica 2 marzo (o meglio, le prime ore di lunedì) scopriremo finalmente quali film hanno ottenuto l’ambita statuetta.

Fare delle previsioni in merito non è mai facilissimo, ma basandoci sulle precedenti vittorie dell’Award Season proveremo a pronosticare i vincitori delle categorie più fondamentali: Miglior film, Miglior regia, Miglior attore protagonista, Miglior attrice protagonista, Miglior attore non protagonista, Miglior attrice non protagonista, Miglior sceneggiatura originale, Miglior sceneggiatura adattata, Miglior film d’animazione e Miglior film in lingua straniera.

Questi sono tutti i premi di cui abbiamo tenuto conto per i nostri pronostici, quasi tutti importanti indicatori dell’andamento degli Oscar, e le sigle con le quali li indicheremo nell’articolo:

New York Film Critics Circle Awards (NYFC):

I premi assegnati dall’associazione formata dai critici della carta stampata operanti a New York City.

National Board of Review Awards (NBR):

Fondata nel 1909, la National Board of Review è un’associazione creata per proteggere e diffondere l’arte del cinema. I suoi membri sono circa un centinaio, selezionati tra cinefili, insegnanti, cineasti e studenti. I premi della NBR si assegnano a gennaio, ma le scelte sono spesso in opposizione con l’Academy.

Los Angeles Film Critics Association Awards (LAFC):

I premi assegnati dall’associazione formata dai critici della carta stampata operanti a Los Angeles.

British Academy Film Awards (BAFTA):

I BAFTA sono l’equivalente inglese dell’Oscar, e vengono assegnati dall’Academy britannica.

Satellite Awards (SAT):

I premi assegnati dall’International Press Academy.

Critic’s Choice Movie Awards (CCA):

I premi assegnati dalla Broadcast Film Critics Association, associazione formata da critici operanti in televisione, radio e web.

Golden Globe Awards (Globes):

I celebri premi assegnati dalla Hollywood Foreign Press Association, secondi agli Oscar per importanza.

Writers Guild of America Awards (WGA):

I premi assegnati dal sindacato degli sceneggiatori.

Screen Actors Guild of America Awards (SAG):

I premi assegnati dal sindacato degli attori, strumento infallibile per prevedere i vincitori dell’Oscar.

Directors Guild of America Awards (DGA):

I premi assegnati dal sindacato dei registi.

12yearsaslave

Miglior film:

12 anni schiavo

American Hustle

Gravity

Her

Nebraska

The Wolf of Wall Street

Philomena

Dallas Buyers Club

Captain Phillips – Attacco in mare aperto

Fra i nove candidati, 12 anni schiavo sembra già avere la vittoria in tasca. La stagione dei premi è stata molto fortunata per il film di McQueen, che si è portato a casa il BAFTA come miglior film e il Globe come miglior film drammatico, oltre al SAT e al CCA. A ciò si aggiunge l’accoglienza stratosferica avuta dalla critica statunitense, e il tema trattato che sembra favorire la vittoria. Qualche sorpresa potrebbero riservarla Gravity e Her, che hanno ottenuto il LAFC, e American Hustle, che invece ha vinto con i critici di New York.

Chi vincerà? 12 anni schiavo.

cuaron

Miglior regia:

Alfonso Cuarón (Gravity)

David O. Russell (American Hustle)

Alexander Payne (Nebraska)

Steve McQueen (12 anni schiavo)

Martin Scorsese (The Wolf of Wall Street)

Anche la vittoria di Cuarón è praticamente certa: il regista messicano ha trionfato ai BAFTA, ai Globes e ai CCA, ma soprattutto ai DGA, che negli ultimi dieci anni hanno previsto ben nove vincitori. In più Gravity, con i suoi elaboratissimi piani sequenza, è certamente uno dei film con la regia più innovativa degli ultimi tempi, e la sua vittoria sarebbe ben meritata. Oltre a lui, solo McQueen sembra avere qualche reale possibilità.

Chi vincerà? Alfonso Cuarón.

mconaughey

Miglior attore protagonista:

Matthew McConaughey (Dallas Buyers Club)

Leonardo DiCaprio (The Wolf of Wall Street)

Chiwetel Ejiofor (12 anni schiavo)

Christian Bale (American Hustle)

Bruce Dern (Nebraska)

Insomma, pare che anche quest’anno il povero Leonardo DiCaprio dovrà tornarsene a casa a mani vuote. Matthew McConaughey ha già vinto praticamente dovunque (a parte ai BAFTA, dove Dallas Buyers Club è passato del tutto inosservato): suoi il SAT, il CCA, il SAG e il Globe, tutti indicatori quasi infallibili per l’Oscar come miglior attore.

Chi vincerà? Matthew McConaughey.

cate

Miglior attrice protagonista:

Cate Blanchett (Blue Jasmine)

Amy Adams (American Hustle)

Sandra Bullock (Gravity)

Judi Dench (Philomena)

Meryl Streep (I segreti di Osage County)

Vale lo stesso discorso di McConaughey: la fantastica Cate Blanchett ha già vinto tutto per la sua prova in Blue Jasmine (nel suo caso anche il BAFTA), e concluderà la sua sequela di vittorie agli Oscar. L’unica rivale ad avere qualche esigua possibilità è Amy Adams, che finora ha vinto soltanto un CCA e un Globe per la migliore interpretazione femminile in una commedia.

Chi vincerà? Cate Blanchett.

jared

Miglior attore non protagonista:

Jared Leto (Dallas Buyers Club)

Jonah Hill (The Wolf of Wall Street)

Barkhad Abdi (Captain Phillips – Attacco in mare aperto)

Bradley Cooper (American Hustle)

Michael Fassbender (12 anni schiavo)

Anche stavolta c’è poco da dire: Jared Leto ha già la vittoria in tasca, essendosi portato a casa i premi più importanti. Anche più che nelle altre categorie, non sembra esserci nessun rivale credibile.

Chi vincerà? Jared Leto.

lupita

Miglior attrice non protagonista:

Lupita Nyong’o (12 anni schiavo)

Jennifer Lawrence (American Hustle)

Sally Hawkins (Blue Jasmine)

Julie Roberts (I segreti di Osage County)

June Squibb (Nebraska)

Quest’anno, si tratta dell’unico premio attoriale ancora insicuro. Sia Jennifer Lawrence che Lupita Nyong’o hanno vinto tre premi importanti: la prima si è portata a casa il BAFTA, il NYFC e il Globe; la seconda il SAG, il CCA e il LAFC. Al momento, la vittoria della Nyong’o sembra leggermente più probabile: la Lawrence ha già vinto un Oscar l’anno scorso e questo potrebbe frenare l’Academy dal premiarla nuovamente, inoltre la vittoria ai SAG sembrerebbe favorire l’attrice di 12 anni schiavo.

Chi vincerà? Lupita Nyong’o.

12annischiavo

Miglior sceneggiatura adattata:

12 anni schiavo

Captain Phillips – Attacco in mare aperto

The Wolf of Wall Street

Before Midnight

Philomena

Forse la categoria più difficile da prevedere. Fino ad ora, Captain Phillips ha avuto l’importantissimo riconoscimento del WGA, 12 anni schiavo ha vinto il CCA, The Wolf of Wall Street l’NBR, e infine Philomena si è portato a casa il BAFTA. Basandosi sui premi ricevuti, Captain Phillips potrebbe avere buone possibilità di spuntarla, così come i dialoghi al fulmicotone di The Wolf of Wall Street potrebbero rappresentare una possibilità concreta. Ma l’ipotesi più plausibile è che l’Academy decida di assegnare un altro premio importante a 12 anni schiavo.

Chi vincerà? 12 anni schiavo.

her

Miglior sceneggiatura originale:

Her

American Hustle

Blue Jasmine

Nebraska

Dallas Buyers Club

Siamo di fronte a uno scontro a due tra Her e American Hustle. Il primo ha vinto tre premi fondamentali come il WGA, il CCA e il Globe, il secondo tre riconoscimenti importanti (ma meno decisivi per l’andamento degli Oscar) come il BAFTA, il SAT e NYFC. American Hustle è stato molto amato, ma Her è la tipica sceneggiatura originale che l’Academy ama premiare: originale, ironica e ricca di emozioni (basti pensare a titoli come Juno, Little Miss Sunshine o Eternal Sunshine of the Spotless Mind).

Chi vincerà? Her.

lgb

Miglior film in lingua straniera:

La grande bellezza

Alabama Monroe – Una storia d’amore

Il sospetto

The missing picture

Omar

Dopo il Globe e il BAFTA, la vittoria di La grande bellezza è praticamente certa. L’unico film capace di contrastarlo sarebbe stato La Vita di Adele, vincitore del NYFC, del LAFC e del CCA, che però è stato escluso dalla corsa all’Oscar per ragioni tecniche. Da non sottovalutare il belga Alabama Monroe – Una storia d’amore, molto amato dalla critica e vincitore del SAT, che poche ora fa ha strappato il César (l’Oscar francese) come miglior film straniero alla pellicola di Sorrentino.

Chi vincerà? La grande bellezza.

frozen

Miglior film d’animazione:

Frozen

Si alza il vento

Ernest e Celestine

I Croods

Cattivissimo 2

Potendo contare su un enorme successo commerciale e critico, Frozen è indubbiamente il titolo più papabile per la vittoria: ha già vinto il BAFTA, il Globe e il CCA, e premiarlo sarebbe un po’ come celebrare l’attesa rinascita dei Walt Disney Animation Studios. Si alza il vento di Miyazaki rappresenta però un ostacolo non indifferente, essendo piaciuto molto alla critica americana e avendo portato a casa il NYFC e l’NBR. Tra gli altri candidati, Ernest e Celestine ha vinto il LAFC, mentre è lecito pensare che Cattivissimo me 2 e I Croods vengano ignorati.

Chi vincerà? Frozen.

Queste sono le nostre previsioni. Ora non resta che attendere la notte delle premiazioni, e vedere quante categorie siamo riusciti ad azzeccare.

Luca Buccella

Leave A Response »